Arrampicata e speleologia


Dalle falesie al mondo sotterraneo esperienze coinvolgenti per calibrare le proprie capacità

Autocontrollo, coordinazione ed equilibrio: l’arrampicata e la speleologia sono sport coinvolgenti per mettersi alla prova e calibrare le proprie capacità.
La morfologia della Val d’Aniene permette di arrampicare su salde rocce carsiche con diversi gradi di difficoltà e avvicinamenti molto brevi. Molto belle sono la falesia di Subiaco, appena sotto all’Abbazia di Santa Scolastica e le pareti a strapiombo di Rocca Canterano.
Particolarmente amate dai climber sono le pareti del Monte Guadagnolo che offrono numerose vie di arrampicata, alcune davvero difficili. Meno impegnativo ma ugualmente emozionante è il Sentiero Kircher, sui vicini Monti Caprini, accessibile dal Santuario della Mentorella.
Un’ottima palestra di roccia, adatta anche ai principianti, si trova sul Monte Catillo, ideale per imparare e sperimentare la tecnica. Se volete soltanto apprendere i primi rudimenti di questa disciplina, o semplicemente tenervi allenati, a Tivoli la palestra di arrampicata sportiva Evoluzione Verticale offre diverse possibilità d’ingresso, mentre a Subiaco avete a disposizione le pareti artificiali del centro sportivo Vivere l’Aniene che offre anche lezioni individuali e, in estate, organizza il contest Aniene Street Boulder.

La Val d’Aniene ha un appeal straordinario anche per gli appassionati di speleologia, con grotte carsiche e inghiottitoi che si estendono per centinaia di metri nel ventre della terra.
Spettacolare, ma adatta solo agli esperti, è la Grotta dell’Inferniglio, a Jenne. Una lunga risorgiva che racchiude tre laghi sotterranei. Non addentratevi senza prima prendere informazioni sul meteo dei giorni precedenti perché il livello dell’acqua è soggetto ad alzarsi improvvisamente bloccando i sifoni.
Più facilmente accessibili son la Grotta Stoccolma a Campaegli, il Pozzo di Piava Bella e le altre numerose cavità sugli Altipiani di Arcinazzo, la Chiavica di Arsoli, un abisso di oltre 100 metri, la Grotta di Fra’ Alessio a Roviano, la Fonte Piangione a Licenza, il Pozzo di Macchia del Prete, a San Polo dei Cavalieri, la Voragine di Monte Spaccato, a Tivoli.
Un percorso turistico adatto a tutti, anche ai disabili, dà l’opportunità di addentrarsi nella Grotta dell’Arco, a Bellegra, e ammirare le sue singolari pitture rupestri.

Organizza la tua vacanza in Val d'Aniene


Val d'Aniene MAG

Val d'Aniene MAG

La newsletter con le offerte, gli itinerari, i racconti della Val d'Aniene e tanto altro per te....




STORIES & SOCIAL

#VISITVALDANIENE #INSTAVALDANIENE


RESTIAMO CONNESSI